Dal 22 Marzo 2011, per il primo anno, in modalità sperimentale, è attivo il nuovo centroludico ricreativo per minori disabili SPAZIO 2011, aperto tre giorni alla settimana: martedì, giovedì e venerdì, dalle 15.00 alle 18.30.

Le attività sono incentrate sul gioco e sul divertimento, attraverso l’animazione musicale, il movimento e la manualità.

Il servizio nasce dal bisogno dei ragazzi e delle famiglie di avere dei momenti della giornata slegati da contesti istituzionali o riabilitativi e ritrovare semplici spazi di gioco, seguiti e strutturati in modo educativo da personale professionale  e competente in un contesto protetto ma al tempo stesso libero.

I nostri educatori, insieme a validi volontari, seguono sul campo il progetto, tenendo sempre presente l’importanza del confronto con le famiglie, la scuola e i professionisti che ruotano intorno ai ragazzi perché anche se è uno spazio di gioco, è un gioco “serio”, strutturato ed educativo.

Perchè Spazio 2011

La vita di un adolescente inizia la mattina a scuola, i ragazzi trascorrono le prime ore del giorno  insieme ai loro compagni, poi durante il pomeriggio incontrano gli amici, praticano uno sport o coltivano degli hobby.

La vita di un adolescente con disabilità inizia anch’essa a scuola ma non sempre questi ragazzi frequentano le lezioni insieme ai loro compagni, spesso  infatti, svolgono le loro attività didattiche in  stanze predisposte, lontani dal gruppo classe, poi finite le ore scolastiche, spesso fanno difficoltà ad impegnare il loro tempo libero.

E’ da queste considerazioni che nascono due idee importanti. La prima è che l’integrazione scolastica è un fattore fondamentale per i ragazzi con disabilità, il gruppo dei pari appartenenti al gruppo classe può fornire una varietà molto ricca di stimoli per il ragazzo disabile.

La seconda è che tutti hanno il diritto di trascorrere il proprio tempo libero nella maniera più piacevole possibile.

Ecco che nasce SPAZIO 2011 , un centro ludico- ricreativo che accoglie adolescenti con disabilità presso i locali dell’ANFFAS di Civitanova Marche, un luogo dove questi ragazzi  possono  svolgere le attività che più gli piacciono, trascorrendo  le ore pomeridiane in compagnia dei propri pari.

Perché tutti, disabili e non, hanno il diritto di condividere spazi, tempi e momenti di divertimento, perché tutti hanno il diritto e la possibilità di instaurare amicizie e costruire piccole relazioni.

Related Post