Cari amici dell’ANFFAS,

sono Giuseppe Foresi ed ho l’onore di essere il presidente del Gruppo di Acquisto Solidale  (GAS) GAIA di Civitanova Marche. Oramai siamo presenti a Civitanova da sette anni con oltre 200 famiglie che sono state o sono iscritte. Molti di voi ci conoscono ma per chi non ci conoscesse diciamo che il GAS è una associazione di promozione sociale, quindi senza fine di lucro,  che si occupa di acquisti collettivi solidali di prodotti alimentari e non, a kilometro zero, prevalentemente biologici e frutto del lavoro  di piccoli produttori che cercano di ottenere un reddito fuori del circuito della distribuzione tradizionale. Questa è la nostra attività prevalente che affianchiamo con visite ai produttori, escursioni sociali per conoscere il nostro territorio e attività sociali meritevoli di sostegno. Partecipiamo alla consulta dei Servizi Sociali del nostro comune, collaboriamo in varie forme alle attività delle altre associazioni presenti nel territorio con fini socio culturali.

Tra le varie associazioni con cui collaboriamo, l’ANFFAS ha un posto di primo piano.

Abbiamo questo rapporto privilegiato per molti motivi. Diversi nostri soci collaborano anche con l’ANFFAS. Il rispetto per le persone, sopratutto se variamente svantaggiate, viene prima di ogni altra cosa. Nel nostro statuto ci impegniamo a difendere i diritti umani e l’abbattimento di ogni tipo di discriminazione promuovendo un cambiamento dei processi economici perché siano al servizio di tutte le persone. Ci battiamo per il libero accesso all’acqua, a tutte le risorse del pianeta e per la loro equa distribuzione a partire dai più deboli.

Non sono solo parole.

Noi GASisti ci muoviamo affinchè questi principi siano anche pratica concreta, attraverso l’acquisto quotidiano consapevole di beni e servizi necessari al sostentamento di ogni famiglia.

Crediamo che queste azioni siano maggiormente efficaci se fatte insieme agli altri, insieme ai gruppi o associazione che svolgono azioni analoghe, come l’ANFFAS.

Circa un anno fa abbiamo steso un progetto per ampliare la nostra attività per renderla maggiormente fruibile ai cittadini che si ritrovano con i nostri obiettivi. Abbiamo pensato pure alle persone svantaggiate che avrebbero potuto trovare un ruolo importante nella distribuzione e nella gestione. Abbiamo pensato ad un luogo da poter condividere con altri, considerata la cronica mancanza di spazi accessibili nel nostro comune e la necessità di una sostenibilità economica dell’ impegno finanziario.

Proprio mentre ragionavamo su questi temi, abbiamo avuto l’incontro con alcuni attivisti dell’ANFFAS che stavano ragionando sulle stesse cose, anche se partivano da situazioni diverse ma comunque funzionali ad entrambe le associazioni. Anche l’associazione “Le cerque” si è ritrovata in questa sinergia e tutti e tre ci siamo messi in cammino.

E’ nato così il progetto di costruire un prefabbricato in legno nel verde attrezzato di Via Guerrazzi, che già prevede tale istallazione nel p iano regolatore.

Tale luogo avrebbe un triplice uso:

1-      Centro di aggregazione di quartiere, con un piccolo bar, servizi igienici  e docce ad uso dei fruitori degli impianti della piazzetta;

2-      Centro di distribuzione dei prodotti del GAS;

3-      Sala riunioni ad uso di queste tre associazioni ma aperta anche ad altre associazioni socio culturali che ne hanno necessità.

La gestione sarà affidata a soggetti svantaggiati al fine di favorirne l’inserimento in una attività lavorativa che procuri un minimo di reddito ma anche favorisca un migliore inserimento sociale.

Il progetto si realizzerà attraverso la creazione di una cooperativa sociale di tipo B e attraverso il cofinanziamento da parte del comune o altri enti e di privati.

Posti questi obiettivi abbiamo cominciato a incrementare la collaborazione tra queste associazioni partecipando in modo fattivo a FESTANFFAS del 21/22/23 giugno tenutasi nel verde attrezzato di Via Guerrazzi/Boiardo.

Tutte le feste di questo tipo sono fatte per ritrovarsi, divertirsi e raccogliere un po’ di fondi da destinare all’attività dell’associazione. Quest’anno abbiamo aggiunto un elemento: la sinergia dell’attività di associazioni diverse che operano con obiettivi comuni. Ed ogni associazione ci ha messo del suo riempiendo la festa di contenuti. Oltre all’aiuto nell’allestimento degli stand, abbiamo introdotto un menu’ diverso in aggiunta  a quelli tradizionali. Abbiamo proposto un panino con salsiccia proveniente da un piccolo allevamento biologico di Grottazzolina. Abbiamo pure proposto un menu’ vegetariano a base di orzo prodotto con il metodo biodinamico dall’azienda DEMETRA di San Severino Marche. Il tutto innaffiato con un ottimo vino proveniente da Offida prodotto dall’azienda biologica SAN FILIPPO.

Anche in occasione di “Vita Vita!” abbiamo messo a disposizione dei prosciutti sempre provenienti da produttori biologici del territorio.

In tal modo abbiamo dimostrato che è possibile mangiare prodotti sani, di qualità superiore, aiutando piccoli produttori indispensabili per la conservazione del nostro territorio da lasciare intatto alle generazioni future. Senza spendere un centesimo in più! Anzi, in molti casi, ad una corretta e sana alimentazione corrisponde un miglior utilizzo del difficile bilancio familiare.

Il prossimo 17 novembre andremo ad eleggere i nuovi referenti e rappresentanti di GAS GAIA, l’ANFFAS ci ospiterà nei loro locali  contribuendo alla reciproca conoscenza e vicinanza. Anzi, con l’occasione invitiamo tutte le persone vicine all’ANFFAS desiderose di meglio conoscerci a partecipare ai nostri lavori che inizieranno alle 09,30 fino al primo pomeriggio. Ci sarà un ospite che ci illustrerà l’importanza dell’economia solidale e la partecipazione dal basso dei processi di cambiamento dell’attuale modello di sviluppo. Intorno alle 13,00 faremo un pranzo condiviso come nostra abitudine, ognuno se vorrà porterà le proprie “delizie culinarie”. Nel pomeriggio  eleggeremo i nuovi rappresentanti.

Il nostro obiettivo per il 2014 è di continuare ed approfondire questa vicinanza tra le nostre associazioni per unire le forze ed arrivare insieme ad obiettivi comuni.